Un weekend di basket ma non solo …

Andrea, Bart, Brando, Marco, Roberto, Costanza, Eddy, Leo, Simone, Gabri, Ervin (detto Diego), Martina, Fede, Greg, Giuseppe, Lorenzo, Mattia e Paolo sono dei ragazzi con disabilità cognitiva, ma per alcuni giorni sono stati soprattutto gli atleti di una squadra di basket in trasferta insieme ai loro allenatori Laura e Andrea. A loro si sono uniti sei amici di VacanzAbili: Dario, Walter, Paolo, Manu, Bea e Aurelio, che li hanno aiutati a rendere accessibile in maniera piu autonoma questa esperienza fatta di amicizia, sport, mare, discoteca, indipendenza, amore e tanto altro.

Alla partenza ognuno è arrivato al punto di ritrovo secondo il proprio grado di autonomia: chi da solo e chi accompagnato dai genitori. Durante il lungo viaggio verso Cesenatico ci siamo conosciuti chiaccherando e giocando. Arrivati all’Eurocamp gli atleti sono stati divisi per camere, e con loro grande stupore ognuno si è trovato a vivere quei tre giorni proprio insieme ai compagni di squadra più cari. I nuovi amici di Vacanzabili avevano, infatti, ascoltato i ragazzi, i loro genitori e i loro allenatori per preparare questo weekend in tutti i dettagli. Chi aveva maggiore autonomia è potuto stare da solo in camera con i propri amici del cuore e gustarsi con loro una nuova avventura di crescita e autonomia, chi era alle prime armi ha avuto invece il sostegno di un educatore per vivere con serenità un’esperienza altrettanto grande.

Le giornate sono veramente volate tra allenamenti e tornei. Eurocamp lavora secondo il metodo Calamai: i ragazzi quindi non sono stati divisi per disabilità, ma per competenze legate strettamente al basket, e sono classificati, come i professionisti, in serie A, B e C. Al mattino dopo la colazione Aurelio ci ha guidato alla scoperta dello yoga, mentre nel pomeriggio, tra un allenamento e l’altro, i ragazzi hanno potuto condividere giochi,  foto, passioni e canzoni nei loro alloggi e negli spazi comuni del centro sportivo. Naturalmente si è trovato il tempo anche per passeggiate e attività in spiaggia, purtroppo senza fare il bagno, visto il tempo ancora freddino. L’attrazione maggiore per i ragazzi sono state però le serate. Dopo la visione di partite di basket in tv insieme a tutti gli altri ragazzi, nell’atrio del centro sportivo iniziava la discoteca cui partecipavano tutti gli ospiti dell’Eurocamp. I ragazzi ne hanno approfittato per fare le ore piccole scatenandosi nei balli. E’ stata una bellissima esperienza per tutti e ogni ragazzo ha potuto viverla pienamente secondo le proprie abilità , anzi scoprendone in sé di nuove.

 

This entry was posted in associazioni, weekend, weekend passati and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento